News

Luce connessa per la tua smart home

20-04-2018

Se pensate alla luce, inevitabilmente, pensate al sole, perché la sua luce sa accomodarsi con discrezione in ogni situazione, adattandosi a tutto ciò che investe e anche al nostro umore, contribuendo a migliorarlo. Philips Lighting, con Hue, vuole regalarci le stesse sensazioni quando il sole non c’è. E, grazie alla sua raffinata tecnologia, vuole spingersi anche più in là.

Di base, si tratta di un sistema d’illuminazione “smart”, che va a sedersi sul trono dell’Internet of Things. Cioè, lampadine da non considerare come singole fonti di luce, ma elementi di kit che trasformano la luce in uno strumento. E non si tratta solo di illuminare quando fa buio. Per esempio, la luce diventa un modo per far percepire la nostra presenza in casa anche quando non ci siamo, garantendo la protezione del nostro nido. Oppure, cambia tonalità in base a ciò che stiamo facendo, migliorando il nostro benessere. Senza dimenticare che la luce, se trattata nel modo giusto e con adeguate tecnologie, è capace di vestire la nostra casa come nient’altro, diventando un vero e proprio elemento di arredo.

Visto che non serve solo per vederci al buio?

Il mercato italiano delle Smart Home cresce del 23% all’anno e il 53% dei clienti vede proprio nei prodotti dedicati all’illuminazione quelli più sfiziosi e appetibili. E una gran parte di loro (68%) vuole installarli da sé.

È per questo che Philips Lighting, con Hue, ha creato dei kit che oltre a una tecnologia all’avanguardia offrano una grande semplicità d’utilizzo.

E la semplicità parte fin dalla scelta, chiara e immediata.

Ci sono tre famiglie di prodotti Hue, molto specifiche e diversificate. Hue White, soddisfa le più basilari esigenze d’illuminazione, dotandole della sua innovativa tecnologia: così, per esempio, è possibile regolare accensione, spegnimento e intensità di un massimo di dieci luci per singolo dispositivo anche quando non sei in casa, per semplificare la vita e garantire tranquillità.

La famiglia White Ambiance, invece, col suo Starter Kit espandibile, offre varie tonalità di luce bianca, da fredda a calda, e quattro ricette predefinite dedicate a Relax, Lettura, Concentrazione ed Energia.

Senza considerare che dà accesso a uno sterminato catalogo di apparecchi d’illuminazione che vanno da faretti spot a lampadari a sospensione, passando per plafoniere e lampade da tavolo per creare la giusta atmosfera per ogni occasione della giornata

La famiglia White and Color Ambiance rappresenta il top dell’ecosistema Hue. Non solo luce bianca ma, come il nome lascia intuire, anche una gamma infinita di colori, parliamo di oltre 16 milioni, per ogni situazione e umore. Un vero e proprio laboratorio dove confezionare le luci della tua vita, sfruttando lo Starter Kit in combinazione con una vasta scelta di lampade. Lampadine, certo, ma anche lampade portatili, da tavolo e la LightStrip Plus. Si tratta di una fascia da due metri, estendibile fino a dieci, da adattare e applicare dove vuoi, sfruttando la tecnologia di personalizzazione del sistema White and Color Ambiance.

Ovviamente, tutta la linea Hue, facendo parte dell’Internet of Things, offre funzioni Smart, che variano da modello a modello ma hanno in comune la connettività e la gestione con app per smartphone e tablet. Senza dimenticare la ricca offerta di accessori che permettono di espandere l’esperienza e adattarla a nuovi ambienti e situazioni.

Il tutto in modo facile, così che sia il più accanito appassionato di tecnologia, sempre pronto a smanettare tra i parametri preferiti, sia chi vuole semplicemente godersi l’hi-tech per migliorare la propria vita, potrà in pochi minuti e con semplici gesti dotarsi di uno dei più avanzati sistemi di illuminazione smart al mondo. Con Philips Hue, in effetti, non vedi l’ora che arrivi sera. Philips Hue, la migliore luce dopo quella del sole.

FORME PURE ED ESSENZIALI CON PURALUCE

13-11-2017

Puraluce è nata da una scommessa con il futuro:
puntare sulla tecnologia di illuminazione più avanzata e portarla avanti attraverso una costante innovazione di prodotto.
È per questo che le loro lampade sono così speciali.
Progettano e realizzano internamente le componenti tecniche che danno una qualità superiore al led: le lenti e il corpo illuminante.
Il lavoro interno sulle lenti permette di dominare il fascio luminoso, propagando e direzionando la luce con l’intensità, la durezza e le altre caratteristiche cercate.
Il design esterno è curato in modo da soddisfare gli standard tecnici più alti ed essere elegante e ricercato al tempo stesso.
Le forme, pure ed essenziali, sono esaltate da colori e finiture realizzate con tutta l’esperienza e il gusto di chi da sempre realizza alta moda.
Vieni a trovarci ... Ti aspettiamo...

Open Day di Ksenia Security

27-01-2017

“Open Day di Ksenia Security” è l'esclusivo evento che si terra nella nostra sede il giorno 22 Febbraio 2017, dove verrà presentata la centrale completamente wireless più evoluta del mercato,dedicata al canale Distributivo Professionale ma progettata per applicazioni tipicamente residenziali più evolute.

Lares wls 96-IP ha una tecnologia wireless in banda 868 MHz completamente bidirezionale e di ultima generazione
compatibile con tutte le periferiche wls di Ksenia Security già presenti sul mercato.

Il programma dell'incontro prevede:

h. 09:00 - Presentazione Piattaforma Ksenia SecureWeb
h. 09:15 - Presentazione della nuova Centrale Lares Wirless 96-IP
h. 09:40 - Programmazione del sistema App Ksenia Pro
h. 10:30 - Gestione del sistema App utente
h. 10.45 - A disposizione per domande e chiarimenti

SOLO AI PARTECIPANTI VERRA' GARANTITA UNA STRAORDINARIA OFFERTA PROMOZIONALE

Per partecipare, si prega di contattare la nostra azienda al 0832 631634 per confermare la vostra presenza e usufruire della promozione riservata.

Materiali unici e innovativi con Linea Zero

06-09-2016

EMME2 presenta:

Linea zero
Prodotti composti da materiali unici ed innovativi, che permettono di unire all'estetica altre peculiarità essenziali, come l'efficienza e la praticità.
Realizzati in polilux, (polimero ad alto rendimento luminoso atossico e privo di ogni sostanza nociva) e in metacrilato, garantiscono robustezza, resistenza agli urti, trasparenza e diffusione della luce, donando agli interni un senso di accoglienza e di calore.

FARFISA IP WAY

25-07-2016

Farfisa IP Way è il nuovo modo di concepire e realizzare installazioni videocitofoniche che sfrutta le reti dati TCP/ IP:
i prodotti IP based dialogano comunque senza limiti di compatibilità ma le funzioni tipiche sono attivabili facilmente, anche da remoto, ed attraverso dispositivi dedicati o di uso quotidiano quali PC, smart phone o tablet.
L'offerta Farfisa IP Way è nuova e già si evolve. Semplice e completa, la proposta soddisfa molte delle esigenze più comuni: ad un posto esterno Agorà Light, esteticamente e funzionalmente identico ad una pulsantiera tradizionale, da dove però si genera una videochiamata SIP, si può abbinare un monitor ZHero dedicato. Un'installazione completa di monitor, pur beneficiando dei vantaggi della tecnologia digitale IP, garantisce la fruibilità tipica di un sistema videocitofonico tradizionale, dove l'estetica e l'immediatezza di utilizzo che il monitor è in grado di garantire all'utente sono ad alto livello (interfaccia grafica user-friendly, pulsanti soft touch, comunicazione a mani libere, sistema audio ESP...). Optando invece per un sistema senza posto interno di tipo tradizionale, si ha la massima semplicità di installazione che si riduce al
montaggio del solo posto esterno, grazie alle app per smart phone e tablet o un'ampia varietà di telefoni VoIP compatibili per ricevere la chiamata.
Svariate sono le applicazioni e gli ambienti di interesse:
dall'installazione residenziale multiutenza, alle applicazioni in ambiente industriale o presso studi professionali, per un semplice ma sicuro controllo degli accessi da remoto fino alla gestione di chiamate tra sedi lontane. Una soluzione moderna e fino a ieri impensabile.

LED... Psicologia dei Colori

17-06-2016

La luce e il colore influenzano il nostro benessere e il nostro stato psicologico, e la comprensione di questa correlazione è importante per creare spazi che siano davvero human-centric.
La teoria del colore può essere un po soggettiva, e le reazioni che suscitano i vari colori nelle persone varia in base alle preferenze personali e al background culturale. Una grande quantità di studi è stata fatta per comprendere gli effetti psicologici dei colori sulle persone; un campo scientifico davvero interessante che i progettisti utilizzano da anni.

Una base di partenza per confrontare i vari colori dello spettro del visibile è quella di dividerli in caldi e freddi.

I colori caldi sono il rosso, l'arancione e il giallo - colori che evocano in noi il sole sulla spiaggia o le foglie di acero sparse sulle colline autunnali. Questi colori solitamente trasmettono energia positiva, entusiasmo, felicità e passione. Al contrario, i colori freddi sono il verde, il blu e il viola - pensiamo a una passeggiata solitaria in una notte di luna piena, o alla profondità del mare. Questi colori trasmettono un senso di relax, di riservatezza, fascino e sobrietà.
Partendo da questa premessa su come il colore influenza il nostro stato mentale, è facile capire quanto sia importante tenerne conto nella progettazione di interni. Grazie alla tecnologia LED che permette di personalizzare il colore della luce, oggi possiamo usare anche l'illuminazione per modellare le sensazioni trasmesse dai diversi ambienti.

Ogni luce inoltre emette una temperatura di colore che si misura in gradi Kelvin (K) e che definisce le diverse sfumature di luce che percepiamo.

Temperature più basse (2,700-3,000 K) sono quelle dei colori caldi. Colori che riflettono la luce di alba e tramonto, facendoci sentire rilassati e sognanti.

Temperature più elevate (dai 5.000 K in su) sono quelle dei colori freddi ed evocano l'aumento di temperatura che avviene verso mezzogiorno. In conformità con il ritmo circadiano del nostro corpo, le temperature di colore più elevate aumentano la nostra concentrazione e ci fanno sentire più svegli e attenti.

OLED, NUOVE SORGENTI A LUCE DIFFUSA

19-05-2016

La variegata e numerosa famiglia dei diodi luminosi è cresciuta con la produzione di nuove sorgenti allo stato solido, gli OLED (Organic Light Emitting Diode). Il principio di funzionamento è del tutto simile a quello dei comuni LED, ma cambiano i materiali impiegati e la struttura costitutiva.
Mentre i LED si presentano come sorgenti luminose di piccole dimensioni con emissione praticamente puntiforme, gli OLED hanno l'aspetto di sottili fogli che emettono luce da una faccia oppure da entrambe le facce. Alcune versioni sono flessibili, altre trasparenti. Lo spessore si mantiene a livelli minimi, cioè al di sotto del millimetro.

MA COME È FATTO L'OLED?

La struttura dell'OLED si compone di una serie di strati ottenuti con impianti ad alta tecnologia facendo depositare su una sottilissima lastra di vetro perfettamente trasparente (o di materiale plastico) dei composti chimici a base di carbonio. Da qui la denominazione di diodo organico. La deposizione avviene per evaporazione e condensazione, con trattamenti ripetuti per tutti i livelli compresi tra i due strati estremi del sandwich: l'anodo e il catodo.
Il tutto è accuratamente incapsulato al fine di garantire la protezione dei sottilissimi strati.
Realizzati i collegamenti elettrici con anodo e catodo, la tensione applicata determina il transito di cariche negative che, cadendo nelle lacune di uno strato intermedio, generano l'emissione di fotoni. La presenza di una pluralità di strati con diverse composizioni chimiche consente di emettere luce di tonalità bianca ottenuta per sintesi additiva dalle radiazioni di differente frequenza emesse dai singoli livelli. Lo spettro risulta abbastanza continuo ed è privo di radiazioni IR e UV. In alternativa la luce può avere una determinata colorazione. L'alimentazione avviene in bassissima tensione e a corrente continua tramite un alimentatore dedicato.

Rispetto ai LED l'efficienza è attualmente inferiore, intorno ai 50 60 lm/W. anche se le principali case produttrici hanno annunciato significativi incrementi dell'efficienza.
La durata d vita è generalmente inferiore a quella dei LED ma comunque stimabile nell'ordine di alcune decine di migliaia di ore.

Secondo incontro con Ksenia Security

19-05-2016

La partecipazione di Ksenia Security al secondo incontro per la Sicurezza e la Domotica svoltasi nella nostra Sede operativa e Show room vendita a Lequile il giorno 9 Maggio 2016, ha confermato l'attenzione crescente e l'apprezzamento da parte dei professionisti del settore.

La giornata ha dato modo di mostrare, oltre alla gamma di soluzioni dedicate al mondo dell'antintrusione, anche i concetti base per la gestione della nuova piattaforma LARES IP, trattando argomenti come, installazione di driver usb, aggiornamento FW, parametri avanzati sulla programmazione e molto altro.

Si ringrazia Virgilio Villatora (resp. Assistenza tecnica e corsi di formazione) e tutti i partecipanti.

La videosorveglianza sarà scontata per legge

25-03-2016

La crescente sensazione di insicurezza, che sta pervadendo la maggior parte dei cittadini, induce sempre più privati a dotarsi di sistemi d'allarme e di videosorveglianza, nell'auspicio che questi contribuiscano a dissuadere i criminali. Il costo di questi impianti, però, in alcuni casi induce a rinviare l'investimento.
Per accelerarne l'adozione, il Disegno di Legge di Stabilità 2016 contiene un importante emendamento per gli impianti di videosorveglianza. L'emendamento, proposto dal relatore Gianfranco Librandi al comma 982, istituisce infatti, per l'anno 2016, un credito d'imposta a favore delle persone fisiche che, al di fuori della loro attività di lavoro autonomo, installano sistemi di videosorveglianza digitale con allarme, ovvero stipulano contratti con istituti di vigilanza per la prevenzione di attività criminali.
È previsto un limite complessivo di spesa, a carico dello Stato, di 15 milioni, mentre non è fissato alcun limite al beneficio utilizzabile da ciascun contribuente. In attesa del decreto ministeriale, che dovrà definire le modalità applicative della norma, l'emendamento dovrebbe rappresentare un importante stimolo per il settore, oltre a migliorare le opportunità di protezione delle singole persone e dei loro beni personali.

Ecobonus 2016 per le soluzioni domotiche

25-03-2016

Come noto, dalla Legge di Stabilità (Legge 208 del 28.12.2015) sono giunte buone notizie per il settore dell'impiantistica elettrica e per chi vuole avere una casa più confortevole, sicura ed efficiente dal punto di vista energetico.
La Legge infatti, in vigore dal 1 gennaio 2016, prevede almeno due aspetti interessanti:
- Conferma a tutto il 2016 della detrazione IRPEF per le ristrutturazioni edilizie nella misura del 50%: sarà quindi possibile recuperare nell'arco di dieci anni il 50% delle spese sostenute nel corso del 2016 anche per diversi interventi sugli impianti elettrici;
- Estensione per l'anno 2016 della detrazione IRPEF e IRES per il risparmio energetico - il cosiddetto Ecobonus - nella misura del 65% per interventi attinenti ad alcune soluzioni domotiche, specificamente rivolte al risparmio e alla consapevolezza dei consumi energetici
In particolare, sarà possibile recuperare il 65% delle spese sostenute nel corso del 2016 per l'acquisto, l'installazione e la messa in opera di dispositivi multimediali per il controllo da remoto degli impianti di riscaldamento o produzione di acqua calda o di climatizzazione delle unità abitative, volti ad aumentare la consapevolezza dei consumi energetici da parte degli utenti e a garantire un funzionamento efficiente degli impianti

Ksenia Security

24-03-2016

Si è concluso egregiamente il giorno 16/02/16 presso il nostro Showroom il primo corso Ksenia Security, dedicato alla Formazione e Programmazione della nuova piattaforma Iares IP per la Sicurezza e la Domotica.
Un ringraziamento speciale va a Virgilio Villatora (resp. Assistenza Tecnica e Corsi di Formazione), Daniele Ragusa e a tutti i partecipanti.

10 Eccellente,  

“Ho acquistato con piacere in questo negozio servendomi della competenza degli architetti messi a disposizione dell'azienda che hanno reso semplice una scelta difficile tra una ampia gamma di prodotti (lampadari). Veloce anche la consegna che non ha superato i trenta giorni. ”

Dieco Ti Spieco